Abbiamo lasciato per troppo tempo che fossero unicamente le donne ad occuparsi e a parlare di questo fenomeno, è ora che gli uomini lo affrontino in prima persona e si prendano le proprie responsabilità. Bisogna agire sulla cultura maschile, solo così si può cominciare a fare prevenzione.”

Lo ha dichiarato Giulio Lauri, Consigliere regionale di Sel – FVG motivando il proprio sostegno alla proposta di legge discussa e approvata oggi dal Consiglio regionale.

“La violenza contro le donne si manifesta in molte e diverse forme e il femminicidio è solo l’epilogo, più raro ed estremo delle numerose forme di soprusi che le donne sono costrette a subire, la maggior parte delle volte in famiglia o da parte di uomini che conoscono fin troppo bene.”

Nel corso del suo intervento Lauri ha definito inaccettabili le affermazioni del consigliere comunale della Lega Nord di Trieste Tuiach che aveva definito il femminicidio “un’invenzione della sinistra”. “Nell’ultimo anno in FVG le denunce sono passate da 1087 a 1274, altro che invenzioni della sinistra, Tuiach si vergogni!”

E’ importante, secondo il punto di vista di Lauri, non soltanto agire su chi ha commesso violenza ma anche cercare di attuare una serie di provvedimenti per prevenire questi fenomeni.

“E’ essenziale implementare azioni di prevenzione a carattere culturale ed educativo: in questa legislatura abbiamo già operato su questa linea con numerose iniziative che lavorano sull’identità di genere dove le scuole giocano un ruolo centrale.  Speriamo che l’iniziativa di Novelli segni una discontinuità nel centro destra che fino ad ora le ha attaccate con molta durezza” Ha concluso.

News