In Friuli Venezia Giulia tutte le lavoratrici e i lavoratori disoccupati che abbiano esaurito – dal 1° gennaio 2014 al 30 dicembre 2016 – la fruizione dei trattamenti ordinari di disoccupazione possono rivolgersi ai Centri per l’Impiego e agli Enti di formazione accreditati, per poter poi richiedere all’INPS (entro il 28 febbraio 2017), anche attraverso i patronati, l’indennità di mobilità in deroga per ulteriori sessanta giorni.

La misura è riservata a chi ha perso il posto di lavoro in aziende comprese nell’area di crisi industriale complessa di Trieste o in una delle sette situazioni regionali di grave difficoltà occupazionale: il Sanvitese con estensione al comune di Zoppola, i territori montani del pordenonese e dell’udinese, i settori produttivi manifatturiero, pesca marina, edilizia e autotrasporto e le situazioni di crisi del commercio di Gorizia e Trieste.

Per ulteriori informazioni clicca qui.

Approfondimenti