Un milione e 50 mila euro spesi bene.
Per FILM COMMISSION FVG il 2015 è stata una grande annata. Un milione di stanziamento iniziale, ulteriori 50 mila euro e un film in più introdotti in assestamento. Il risultato? Sei milioni di gettito IVA in più incassati dal Friuli Venezia Giulia con 45 produzioni girate qui, fidelizzazione con le maggiori case di produzione, come la Indigo Film della Grande Bellezza e Cattleya, che ormai hanno stabilito una affinità elettiva e fattiva qui da noi. Girare un film è un moltiplicatore economico forte: tra maestranze, ritorno turistico e culturale, non c’è dubbio che sia un’ industria a pieno titolo.  Grandi registi come Mimmo Calopresti, Ivan Cotroneo hanno scelto la nostra regione per ambientare le loro opere, e il premio Oscar Gabriele Salvatores torna dietro la cinepresa, con Il ragazzo invisibile 2.   Prossimamente anche La verità di Anna, sceneggiato di Raiuno, sedici settimane triestine di lavori, con la firma di Carlo Lucarelli. Tutto questo a riprova che non è vero quello che sosteneva il centrodestra, e cioè che con la cultura non si mangia. Al contrario: con la CULTURA si può costruire un pezzo di nuova ECONOMIA e quindi nuove occasioni di lavoro.

Sostenere il CINEMA è un OTTIMO INVESTIMENTO per l’economia regionale: per questo dopo i gravissimi tagli del passato, sul cinema e l’audiovisivo abbiamo ricominciato ad investire.

L’ articolo de Il Piccolo:
http://bit.ly/1PC4rN2

Approfondimenti